venerdì 27 dicembre 2013

Libri del 2013

Con il 2013 quasi agli sgoccioli, è tempo di bilanci.
Ecco qua le mie considerazioni su alcuni dei moltissimi (circa 100) libri letti nel corso di quest'anno...

Il primo è stato "Pazze di me" di Federica Bosco se non ricordo male...l'ultimo, probabilmente, sarà "Il colore del tè" di Hannah Tunnicliffe.

Avrei voluto iniziare con il più bello, ma mi sono resa conto di non saper definire bene cosa sia per me un libro bello: interessante, affascinante, coinvolgente, di quelli che ti invitano a riflettere e che ti invogliano a rileggerlo, che ti strappano sorrisi e magari anche qualche lacrimuccia, credo. Ma stabilirne uno in particolare, non è stato facile, quindi ho optato per altre sfaccettature...

* Il mio preferito: Il luogo del cuore di Emily Giffin


* Il meno bello: I mammiferi felici ridono fino a tarda notte di Giuditta Scalzi. Ammetto comunque che mi sono venuti in mente almeno 4 o 5 titoli in alternativa a questo!


* Il più appassionante: Inferno di Dan Brown


* Il più divertente: Pazze di me di Federica Bosco


* Il più deludente: Ti prego lasciati odiare di Anna Premoli, perché banale, con un finale già intuibile non dico dalle prime pagine ma addirittura dalla trama e scritto in uno stile che mi ha ricordato quello di una quattordicenne in tempesta ormonale... Anche in questo caso comunque qualche altro titolo da aggiungere sotto questa etichetta lo avrei senza difficoltà!


* Il più stimolante: Miele amaro e mandorle dolci di Maha Akhtar, perché è scritto con molta delicatezza ed intelligenza e spinge molto a riflettere.


* Il più sorprendente: Tutto bene di Paolo Ruffini. Assolutamente stupita dalle capacità letterarie di Paolo Ruffini! Ecco, questo se non fosse stato infarcito di una discreta dose di volgarità, avrebbe potuto concorrere forse per il titolo di "Libro più bello o Libro preferito" del 2013...


0 commenti:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Saranno pubblicati dopo l'approvazione
Laura