lunedì 13 maggio 2013

"A spasso con Jennifer" - Amy Scheibe


I libri della "mom lit" mi affascinano e di tanto in tanto ne scelgo e leggo uno...
Questo l'ho preso per caso al supermercato, adocchiandolo mentre una commessa lo stava impilando tra i Piemme a sconto.
Collocato in un angolino un po' nascosto del settore libri, mi ha incuriosita e sono andata a leggermi la trama del retrocopertina...

Dopo una giovinezza trascorsa tra viaggi, feste, discoteche e dopo un matrimonio da favola con Thom, Jennifer ha fatto il grande passo, abbandonando una promettente carriera per crescere le sue adorate piccole pesti: Georgia, una bimba di quattro anni fin troppo precoce, e Max, tredici mesi, pigro e pasticcione. Nessuno però l'aveva messa in guardia dalle insidie che si nascondono nella vita di una giovane mamma. Ora le sue giornate trascorrono tra pappe, pannolini, scarpe da allacciare, pongo da togliere dai capelli, e ormai conosce a memoria l'intera filmografia della Disney. Niente tempo per l'estetista, il parrucchiere, e nemmeno per la doccia. E che dire del fatto che per fare sesso con suo marito, ormai, deve scriverlo in agenda? Quando a tutto questo si aggiunge una suocera assillante, il viaggio di Thom per Singapore per "non-si-sa-quanto-tempo" e l'invito a cena del suo ex fidanzato, Jennifer tentenna. Manca soltanto un'irrinunciabile offerta di lavoro per mandarla del tutto in crisi, insieme a quella fastidiosa acidità di stomaco mattutina...

I romanzi che parlano di madri, gravidanze e difficoltà con i neonati a volte possono risultare noiosi, altre volte le storie sono esasperate, altre ancora risultano quasi incomprensibili a chi, come me, di figli ancora non ne ha...
Questo invece è un romanzo scritto davvero bene! Bene perchè è scorrevole, fluido, non annoia mai, è ironico ma con qualche punta di cinismo, è gradevole e realistico.
L'autrice ha saputo scrivere in modo perfetto la storia di una mamma ex lavoratrice e delle sue difficoltà dal momento in cui è passata semplicemente da moglie a madre.
C'è tutto: c'è l'ironia, c'è il realismo e ci sono molte sfaccettature che permettono a ciascuna donna (o anche ragazza!) di cogliere in Jennifer qualcosa che ci ricorda qualche aspetto di noi stesse.
Jennifer è una protagonista che ha catturato da subito la mia simpatia, perchè è un personaggio costruito e descritto in modo molto credibile, simbolo delle imperfezioni di una mamma semplice e genuina nonostante il contesto in cui vive e la storia che ha alle spalle.

Voto complessivo: 8!
Leggetelo e non ve ne pentirete ;)

http://www.edizpiemme.it/libri/a-spasso-con-jennifer

0 commenti:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Saranno pubblicati dopo l'approvazione
Laura