domenica 24 marzo 2013

"Segreti, bugie e cioccolato" e "Domani mi sposo"

Ho letto due libri in due giorni; due libri niente male, devo ammetterlo.

"Segreti, bugie e cioccolato" racchiude nel titolo tre grandi temi di questo romanzo: Eve è stata lasciata di punto in bianco dal fidanzato, senza una spiegazione e non sa che cosa ci sia dietro a quell'abbandono improvviso: segreti e bugie, appunto.
Ma dopo tre anni dal suo allontanamento lei è riuscita a ritrovare un equilibrio nella sua vita: una casa nuova, un fidanzato nuovo e adorabile e sta per coronare il sogno della sua vita: aprire una caffetteria assieme alla sua migliore amica.
Eve ama cucinare e preparare dolci, gesti che la aiutano anche a tenere vivo il ricordo di sua madre scomparsa anni prima.
Il fidanzato, vista la sua passione per i fornelli, le propone di partecipare ad un concorso indetto dal giornale per cui lavora: una serie di cene che a rotazione si tengono a casa dei partecipanti.
Eve non sa chi siano gli altri concorrenti, ma il destino fa arrivare alla sua porta una persona che decisamente lei non si sarebbe mai aspettata e da quel punto in poi, la sua vita cade in confusione e subisce un forte scompiglio.

Il finale non è quello che io avrei desiderato o che personalmente avrei scelto e scritto, ma questo non deve pregiudicare il mio giudizio sul romanzo.
Un libro piuttosto appassionante, ma soprattutto ben scritto!
Sin dalla primissima pagina la narrazione è ricca di dettagli che impreziosiscono il testo senza però renderlo troppo pesante o eccessivamente descrittivo. Sembra di vedere in prima persona certe immagini, di odorare certi profumi, di trovarsi in certe atmosfere e testare alcuni sapori.
Voto finale: 7.
Della stessa autrice - Amy Bratley- avevo già letto "Amore, zucchero e cannella" (di cui trovate qui il mio post in merito) e in realtà ho preferito l'altro a questo, nonostante -ripeto- anche questo sia un bel romanzo!
Dell'altro libro riporto un commento scritto da Donna Moderna:
"Non è il solito scontato romanzo d'amore ma un racconto che ci aiuta a guardare dentro di noi e a riscoprire il sapore delle piccole cose quotidiane. Per tornare a sorridere e ad amare anche quando ci hanno fatto il cuore a pezzi".


Ho scelto di trascrivere queste ultime frasi perchè si adattano bene anche al secondo romanzo finito stamattina: "Domani mi sposo" di Alison Sherlock.
Questo libro mi è piaciuto ancora di più!
Il matrimonio è in realtà un evento "marginale"; la protagonista Violet è una ragazza con un'abbondante taglia 52, che a causa della sua forma fisica e del suo peso si sente continuamente depressa, sgraziata, inferiore, criticata e giudicata.
Ha un fidanzato e da lui ha ricevuto una proposta di matrimonio, ha un nuovo lavoro ed un nuovo capo molto cordiale e gentile e ha anche dei nuovi amici da quando ha deciso di iscriversi ad un centro di dimagrimento per perdere peso in vista delle sue nozze.
Gran parte del libro racconta delle difficoltà e degli sforzi di Violet e dei suoi nuovi amici per perdere peso, ma il bello della narrazione è che è davvero molto scorrevole e che c'è molto, davvero molto, da leggere tra le righe.
La nascita di nuove amicizie e di nuove alleanze, l'insorgenza di consapevolezze dolore e di tanti sensi di colpa, la paura per lo stato di salute che costantemente aleggia sui protagonisti.
"Domani mi sposo" ci parla molto dei chili di troppo di Violet, Maggie, Lucy, Kathy ed Edward, ma ancora di più di tutti i loro forti e contrastanti sentimenti, per scoprire che in fin dei conti il peso che si legge sul display di una bilancia o la taglia su un cartellino dei vestiti sono solo una serie di numeri e non etichettano una persona...
Voto finale: 8.

Alison Sherlock

*  *  *  *  *  *  *  *  *  *  *  *

Adesso sul comodino ci sono...

* La ragazza di Charlotte Street, di Danny Wallace
* Una favola a Manhattan, di Alberto Ferreras
* Amo un bastardo (ma non è il mio cane), di Debora Villa
* Il club dello shopping, di Carmen Reib

0 commenti:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Saranno pubblicati dopo l'approvazione
Laura