lunedì 12 novembre 2012

"La bottega dei desideri" - Karen Weinreb

Di solito quando prendo un libro lo faccio perchè l'ho scelto grazie a recensioni o articoli letti, perché ne so già qualcosa, per intenderci... oppure perchè è di un autore/un'autrice che leggo abitualmente...

Altre volte invece mi capita di pescare a caso e di scegliere basandomi solo sulla trama del libro che leggo sul retro copertina... e a quel punto arriva il bivio: ci si può imbattere in un bel libro oppure in qualcosa che ci delude...

"La bottega dei desideri" di Karen Weinreb l'ho appunto preso senza saperne niente, senza conoscerlo...anche se in realtà ho avuto l'impressione che il titolo non mi suonasse nuovo, forse devo averne letta una recensione, chissà!
E al bivio, ho avuto fortuna, perchè si tratta proprio di un bel libro.


Un romanzo dove all'inizio la narrazione ci parla di frivolezze, vite agiate, lusso ed esistenze facili e volendo pure discutibili... poi invece inizia ad emergere molto altro: la dolcezza e la tenerezza di una madre, la sua umanità nonostante il mondo dorato di cui fa parte... e poi la sventura che si trova ad affrontare e quindi un periodo buio e difficoltoso, raccontato con estremo tatto e sensibilità, con una bella intensità...e la narrazione prende un ritmo incalzante, coinvolgente, appassionante e ci porta a leggere di vicende intense e profonde, raccontate con semplicità e maestria al tempo stesso.

Un romanzo che non si legge tutto d'un fiato, ma che affascina e coinvolge pagina dopo pagina... voto 8, quindi ve lo consiglio!

0 commenti:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Saranno pubblicati dopo l'approvazione
Laura