venerdì 18 maggio 2012

"Quasi quasi cambio mamma" di Kate Long ...che bella sorpresa!

Il titolo può far pensare ad un libro leggero e sciocco, invece non è affatto così ed anzi ci si trova in numerosi capitoli di fronte ad una narrazione molto intensa e toccante!


La protagonista è Ally, moglie di Tom, madre del 14enne Ben e lo sarebbe stata anche di Joe, se una mattina il bambino non si fosse allontanato da lei di soli pochi passi lasciando il vialetto di casa e finendo investito da un'auto...
La migliore amica di Ally è la sua vicina di casa Juno, felicemente sposata con Manny e madre di due vivaci ragazzine coetanee di Ben -una delle quali ha anche una bella cotta adolescenziale per lui-.
La vulcanica Juno decide di mettersi in gioco e di partecipare ad un reality, che prevede lo scambio di casa e di famiglia con un'altra madre per alcune settimane.
Ally così resterà per un periodo senza la sua migliore amica, senza la sua confidente: l'unica con cui riesca ad aprirsi davvero e a tirare fuori tutte le inquietudini che prova.
Nel periodo in cui Juno starà assente Ally si troverà ad affrontare tante difficoltà con Ben, con il marito ma anche con le figlie della sua più cara amica: le due ragazze vivono già l'euforia della loro età e a rincarare la dose ci pensa Kim, la donna che si è scambiata di casa con Juno.
Quando la donna tornerà a casa, pian piano salteranno a galla alcune piccole verità che Ally non conosceva e neppure sospettava ma nonstante questo non smette di volerle bene ed anzi, alcune vicende del loro passato, rendono le due amiche ancora più vicine.
Ally intanto, sempre piena di ansie e sotto il peso di un opprimente senso di inadeguatezza, si rivelerà una madre capace, una confidente per le figlie dell'amica, un sostegno per tutti.
Un romanzo molto scorrevole, scritto in modo toccante ma avvincente, profondo ma mai noioso, sempre incalzante e mai scontato o banale.
Peccato per un finale pressoché inesistente che pregiudica leggermente il giudizio positivo sull'intero libro...
Si tratta di un finale paragonabile alla mancanza dell'ultima scena in un film, che lascia tutte le vicende in sospeso, senza una chiusura più o meno logica...

p.s.
L'autrice ha scritto anche "Il manuale della cattiva madre" e "Come mandare giù la nonna", su cui ho intenzione di documentarmi...vi farò sapere!

1 commenti:

cispiolina ha detto...

L'ho letto qualche anno fa e mi rispecchio molto con la tua recensione.
Facci sapere quando leggerai gli altri sono curiosa!

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Saranno pubblicati dopo l'approvazione
Laura