venerdì 27 gennaio 2012

Letture gradevoli e non...

In questi primi quattro giorni di convalescenza e riposo forzato, ho già terminato due libri:
* "Il gioco delle verità" di Sveva Casati Modignani.
Si tratta di un romanzo molto gradevole, scorrevole e di facile lettura. Una vicenda che saltella tra il presente e il passato, con personaggi interessanti, delineati e descritti molto bene.
Una lettura appassionante e piacevole!
* "Le vie delle signore sono infinite" di Alessandra Appiano.
La sibtassi a volte è un pò troppo appesantita secondo me, con periodi "ad effetto" e paroloni forse usati senza reale necessità.
Una lettura molto scorrevole, gradevole e anche rilassante.
Le protagoniste sono donne semplici, fatte di pregi ma anche di tanti difetti, ammessi senza vergogne e titubanze.
Ve lo consiglio!
Nel frattempo ho letto per metà anche "Una ragazza alla notte degli Oscar" di Rachel Pine ma devo dire che è abbastanza deludente, ahimé.
Ricorda un pò "Il diavolo veste Prada", ne è quasi una brutta copia in alcuni capitoli.
Ma si tratta di un romanzo senza verve, senza brio, che non mi sta coinvolgendo e appassionando.
La scrittura è spesso ridondante e ci sono descrizioni di episodi, vicende e personaggi
decisamente superflue e mal descritte / mal narrate, il che appesantisce una lettura di suo già non molto fluente...
Devo leggerne ancora metà, ma per adesso darei un voto scadente e non consiglierei questa lettura, sinceramente...

1 commenti:

Chiaretta ha detto...

Ciaooo eccomi qui, bellissimo il tuo blog! Sll'ultimo libro che hai citato mi sono già espressa e ti direi anche di lasciar perdere la lettura che non ne vale la pena! La Sveva mi piace molto come scrittrice e il libro della Appiano mi piacerebbe leggerlo! A presto!

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Saranno pubblicati dopo l'approvazione
Laura