giovedì 8 ottobre 2009

Odi et amo

Odi et amo tratto dalla mia pagina su Facebook Amo…(o comunque apprezzo) la primavera il caffè ed il suo aroma i profumi dolci, fruttati e le essenze naturali il rumore delle onde del mare la carezza del vento sulla pelle del viso le sorprese inaspettate il rispetto, sempre e comunque l’educazione, sempre e comunque la sincerità pastrocchiare in cucina la pronuncia inglese l’euforia che precede e accompagna un viaggio la sensazione del calore del sole sulla pelle iniziare la giornata facendo una bella doccia gironzolare e curiosare tra i negozi camminare a piedi nudi sul pavimento di cotto fantasticare il calore del piumone la Juventus la mia città ed il suo vernacolo sapere che sono solo una piccola goccia nell’oceano e non una di quelli/e che si credono chissà chi Enzo Biagi, Daria Bignardi, Corrado Augias, Giovanni Floris, Alessio Vinci, Michele Serra, Vittorio Zucconi e tutti coloro che rendono ancora valida la stampa e la tv italiana amo chi mi ama e accetta esattamente così come sono… Grazie! e infine…amo veder sorridere le persone, specialmente coloro che amo! Odio…(o comunque resto infastidita) la distanza fisica (e non) dalle persone a cui voglio bene chi per arrivare al dunque fa mille giri di parole chi tentenna tanto nei discorsi senza saper dare una risposta chiara e netta chi ti fa aspettare più di 15 minuti quando avete un appuntamento chi rimanda, rimanda e ancora rimandachi si arrampica sugli specchi chi trova troppe scuse per timore di dare una risposta spiacevole Windows Vista che si impalla l’odore di aglio, cipolla e fritture la paura non riuscire a dar sempre il meglio di me quando qualcuno ti da buca all’ultimo momento chi non sa accontentarsi mai e non pensa mai a chi è meno fortunato non ricordare i sogni appena mi sveglio chi si prende meriti non suoi la prepotenza e la prevaricazione la Formula Uno perchè io non ci capisco nulla leggere un libro e alla fine non trovarci una morale chi non riconosce i propri limiti chi ama ostentare o si crede Dio in terra chi ti dice “non hai capito”…ma forse sei te che non ti esprimi bene?! dimenticare qualcosa a casa e accorgermene quando già sono in macchina e ho percorso qualche chilometro chi non ti restituisce qualcosa che gli hai prestato chi dice troppe volte “io”chi ti interrompe quando parli per parlare di se quando ti si rompe l’ombrello proprio mentre piove a dirotto le fregature studiare e alla fine della pagina essermi già scordata tutto o quasi quei prof che si impuntano gran parte dei ministri dell’attuale governo chi sa sempre tutto di tutto chi vuol esser sempre al centro dell’attenzione chi dice troppe brutte parole quando tutto ti far perder tempo quando già sei in ritardo chi quando parli guarda altrove e infine…odio accorgermi dei miei difetti e non riuscire a migliorarmi…

0 commenti:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Saranno pubblicati dopo l'approvazione
Laura